MENU
REFERENZA

Edificio residenziale ‘Quartier WIR’ Weißensee, Berlino | Germania

Con “Quartier Wir” cinque corpi costruttivi in legno si inseriscono esattamente dove in precedenza c’erano degli alberi. Nasce così nel quartiere berlinese Weißensee il complesso socialmente misto WIR. I 113 appartamenti - comprendenti appartamenti con spazi comuni, residenze assistite, appartamenti in locazione e appartamenti di proprietà - sono stati progettati dallo studio di architettura di Berlino Oelschläger Deimel. La costruzione è stata realizzata prevalentemente in legno: con circa 12.400 m² di superficie utile il complesso cittadino è attualmente il più grande progetto di edilizia in legno in Germania. Un appezzamento di terreno di circa 7.200 metri quadrati diventa così la casa di persone in fasi molto diverse della loro vita. Il piccolo complesso uniforme è composto da corpi costruttivi di quattro e cinque piani che formano due cortili interni. Diverse sale per ritrovi con piscina coperta, studio di fisioterapia, nido d’infanzia, laboratorio artigianale, ristorante per la formazione degli studenti e aree comuni sono a disposizione anche della popolazione delle case circostanti.

Außenansicht © SICHTKREIS.COM
binderholz Brettsperrholz BBS Deckenelemente © SICHTKREIS.COM
Wohnraum mit Decken von Brettsperrholz BBS © SICHTKREIS.COM

FATTI

Progetto Edificio residenziale - Nuova costruzione di un complesso cittadino
Località Berlino, Germania
Costruttore Marzo 2020
Architetti Deimel Oelschläger, Studio di architettura
Committente UTB Construction & Development GmbH
Costruzione in legno Gruppo di imprenditori Terhalle
Statica bauart Konstruktions GmbH & Co. KG
Superficie utile 12.400 m²
Materiale impiegato 3.200 m³ elementi solaio binderholz X-LAM BBS

113 unità abitative per 250 abitanti

In totale sono state create 113 unità abitative per 250 abitanti. Anche qui si persegue con coerenza il motto della diversità, perché il complesso comprende sia appartamenti in locazione che appartamenti di proprietà nonché modelli di coabitazione e residenze assistite. Inoltre la scarsità di barriere architettoniche consente a più generazioni di abitare qui: tutti i piani sono accessibili in sedia a rotelle, inoltre le aree comuni e un terzo di tutti gli appartamenti sono progettati senza barriere architettoniche. Nella parte alta terrazze di uso comune contribuiscono altresì a una convivenza armonica.

Anche l’uso responsabile delle materie prime viene perseguito coerentemente nel progetto, dalla costruzione alla potenziale demolizione. Ecco quindi che, per esempio, sono stati utilizzati materiali isolanti frutto del riciclo. Grazie all’involucro dell’edificio in pannelli di legno e sistema di ventilazione con recupero calore dall’aria di scarico, le costruzioni in legno raggiungono anche lo standard KfW-40.

Dotazione

Le planimetrie multifunzionali attentamente studiate soddisfano le esigenze abitative moderne ed esaudiscono i desideri individuali di giovani gruppi in coabitazione, di piccole e grandi famiglie. Il legno rende gli ambienti accoglienti e lo si può sperimentare, ad esempio, nei solai, nelle colonne e nelle finestre. Le finestre a tutta altezza donano tanta luce e calore agli ambienti. Ogni appartamento ha accesso a un balcone, alla terrazza o in mansarda al giardino sul tetto.

Con il legno tutto è possibile

Il progetto degli architetti Deimel Oelschläger ha già ricevuto nel 2019 il premio dell’iniziativa KlimaSchutzPartner di Berlino in quanto “progetto innovativo promettente”. Bilanci ecologici positivi grazie alla costruzione in legno, valore U eccellente, isolamento con materiale riciclato, funzionamento economico risultante dallo scarso fabbisogno di calore, riduzione delle emissioni di CO2 - questi punti hanno convinto la giuria di esperti a conferire il premio al complesso WIR.

Tutti e cinque gli edifici sono stati realizzati su modello dell’edilizia ibrida: la cantina e la tromba delle scale sono in calcestruzzo/cemento armato, le pareti esterne in pannelli di legno e i solai in legno massiccio. L’insufflaggio in cellulosa e un sistema di ventilazione con recupero calore permettono di raggiungere uno standard KfW-40.

L’impatto economico delle costruzioni con il legno viene sottolineato anche dagli architetti. La standardizzazione di tipi di casa, griglie di supporto ed elementi delle facciate hanno permesso di ridurre non solo i tempi, ma anche i costi di costruzione.

Appartamenti secondo l’edilizia ibrida

Non da ultimo in considerazione di queste condizioni quadro ambiziose, per gli architetti era scontato progettare l’edificio con elevati standard di sostenibilità. In primo luogo hanno collocato i corpi costruttivi, realizzati nello standard KfW-40, sulla proprietà in modo da creare un quartiere collegato all’ambiente circostante con spazi esterni pubblici e privati elegantemente differenziati. E poi hanno optato, sia nella costruzione portante che nelle pareti esterne, per il legno, un materiale naturale e accumulatore di CO2 con eccellenti proprietà biologiche e di fisica delle costruzioni.

Per il sistema portante hanno scelto una struttura a telai in legno lamellare, travi portanti in faggio e solai in X-LAM BBS binderholz, mentre le pareti esterne sono interamente composte da elementi telaio in legno prefiniti con finestre e isolamento in cellulosa. Questi ultimi sono stati realizzati dalla Holzbau GmbH e dopo il montaggio sono stati rivestiti all’interno con cartongesso e all’esterno sono stati intonacati. Un vantaggio essenziale della struttura a telai con pareti di materiale leggero tra appartamenti e camere è la flessibilità estremamente alta nella configurazione della pianta. Una tale flessibilità era essenziale per poter sovrapporre tipi di appartamento con planimetrie in parte completamente diverse tra loro.

Außenansicht © SICHTKREIS.COM

Risparmiare risorse ed energia

Queste sono le altre premesse alla base della progettazione. Grazie alla costruzione in legno massiccio e alla facciata in pannelli di legno con intercapedine di cellulosa e sistema di ventilazione e recupero calore, gli edifici raggiungono lo standard KfW-40, quindi hanno bisogno del 60% in meno di energia rispetto a una nuova costruzione comparabile. Ecco cosa dicono gli architetti: “Edilizia sostenibile significa per noi lo sviluppo di idee che siano durevolmente sostenibili sia sul piano ecologico che sociale.” Anche sul piano economico l’edilizia in legno presenta tanti vantaggi.

Foto: © binderholz © Sichtkreis © Terhalle
Video: © binderholz
Progetti: © Deimel Oelschlaeger Architekten

Außenansicht © SICHTKREIS.COM
binderholz Brettsperrholz BBS Deckenelemente © SICHTKREIS.COM
Die Decken bestehen aus Brettsperrholz BBS © SICHTKREIS.COM
Wohnungsbau © SICHTKREIS.COM
Wohnungsbau © SICHTKREIS.COM
Montage BBS Deckenelemente © binderholz
Die tragende Struktur und das Dach wurden mit Brettsperrholz BBS Elementen realisiert © binderholz
Trockenbauwand © binderholz
Die tragende Struktur und das Dach wurden mit Brettsperrholz BBS Elementen realisiert © binderholz
Baustellenübersicht © binderholz
Decke aus Brettsperrholz BBS Elemente © binderholz
Trockenbauwände © binderholz
Baustellenübersicht © binderholz
Die Baustelle von oben © Terhalle
Die Baustelle von oben © Terhalle
Baustelle © binderholz
Bauphase © binderholz
Bauphase © binderholz
Bauphase © binderholz

Assistenza