MENU
Referenza

Edificio ad uso uffici binderholz, TimberBrain, Hallein | Austria

Con l'organico in continua crescita di Binderholz Bausysteme GmbH allo stabilimento di Hallein, è stata constatata la necessità di ampliare l'esistente edificio ad uso uffici, per creare sufficiente spazio per i presenti e gli eventuali futuri collaboratori. Il cosiddetto "TimberBrain", come viene denominato il nuovo edificio, prevede fino a 120 postazioni di lavoro con una superficie utile di 1.335 m². Oltre ai lati positivi in termini di spazio, il nuovo edificio offre anche molti vantaggi di tipo ecologico ed economico.

Fatti

Progetto Edificio ad uso uffici avveniristico ed efficace dal punto di vista dei costi
Località Hallein, Austria
Committente Binderholz Bausysteme GmbH
Anno di realizzazione 2019
Architettura/progettazione Huber-Meixner & Partner Ziviltechniker Gesellschaft m.b.H
Progettazione impianti IB-Krallinger GmbH
Utilizzo 610 m³ binderholz X-LAM BBS, 20 m³ legno lamellare e 100 m² pannelli a 3 strati di larice

Realizzazione

Nella nuova costruzione a quattro piani sono alloggiati numerosi e moderni uffici, un'ampia aula di insegnamento e due sale riunioni. Il collegamento tra i piani avviene tramite le scale e un ascensore. La centrale degli impianti è posizionata sul tetto dell'edificio ed è stata adeguatamente coperta con materiale X-LAM BBS. La ricostruzione di una rampa consente l'utilizzo senza barriere architettoniche dell'uscita principale e di sicurezza. Anche l'area esterna è stata riorganizzata: i parcheggi si trovano sul lato occidentale, nel cortile interno riparato è stato piantato un albero, per cui l'area si presta ad essere sfruttata nelle pause.

Il periodo di pianificazione dell'intero edificio ha avuto un decorso di sole 12 settimane, durante le quali sono stati progettati gli impianti, studiati con la massima precisione (preparazione degli elementi dell'orditura per il montaggio, intagli, perforazioni, ecc.). Dall'inizio del montaggio della costruzione in legno fino alla completa realizzazione del tetto piano impermeabile alla pioggia, i carpentieri hanno avuto bisogno di soli 12 giorni lavorativi. Questo tempo di costruzione così rapido è stato reso possibile dalla suddivisione in due squadre di operai e dalla prefabbricazione di pareti in X-LAM BBS di grandissime dimensioni direttamente in cantiere. L'elemento murale montato di maggiori dimensioni, un pannello binderholz X-LAM BBS di 23 m³ scarsi, misura 7,3 m x 13,5 m e pesa ben 11 tonnellate. È stato davvero un bello spettacolo vedere i carpentieri che installavano la parete con l'ausilio di una gru semovente da 100 tonnellate.

Anche il preesistente edificio ad uso uffici è stato completamente riorganizzato. L'ex ingresso principale è stato trasformato in uscita di sicurezza. Questa riconversione dell'ingresso ha fatto spazio a un altro ufficio nel vecchio edificio. Un elemento architettonico a due piani con ingresso principale centrale e un'ampia area di ricezione rappresenta l'unione tra la vecchia struttura e il locale di nuova costruzione, sia al piano terra che al piano superiore.

Per la nuova costruzione dell'edificio ad uso uffici sono stati utilizzati complessivamente 610 m³ di pannelli binderholz X-LAM BBS, di cui 450 m³ costituiti da elementi X-LAM BBS 125 e 160 m³ da X-LAM BBS XL. Nella nuova costruzione sono stati integrati anche 20 m³ di legno lamellare e 100 m² di pannelli massicci a 3 strati nelle essenze abete rosso, cembro, larice, pino e abete bianco. Le pareti portanti esterne sono state realizzate con i cosiddetti termoelementi X-LAM BBS. I termoelementi murali X-LAM BBS sono elementi di costruzione X-LAM BBS con spessore di 23,4 cm senza coibentazione aggiuntiva, che in questo specifico progetto è stata eseguita all'esterno con larice piallato e all'interno con una superficie levigata di abete rosso.

A causa di questa struttura di pareti in legno massiccio senza coibentazione aggiuntiva, non ci è possibile soddisfare le disposizioni legali in materia, per uno scostamento in meno sul calcolo richiesto per il valore U. Tuttavia, una deroga applicata sulla legislazione edilizia di Salisburgo ne consente l'impiego nel rispetto della legge. Già in diversi esempi realizzati, binderholz ha potuto provare che la costruzione termica X-LAM BBS è molto efficiente sotto il profilo energetico e termico. Per realizzare le proprietà termiche di una termoparete X-LAM BBS in modo scientificamente dimostrabile, nel nostro edificio ad uso uffici vengono rilevati in 4 sale per ricerche ed esperimenti circa 160 punti di informazioni, che comprendono sensori di temperatura dell'aria, sensori di umidità, di radiazione termica, di temperatura delle lamelle, di temperatura superficiale, di temperatura dell'anima e di qualità dell'aria. Sono registrati a lungo termine e valutati scientificamente diversi parametri, quali l'andamento delle temperature e dell'umidità nei singoli strati di legno della parete esterna, il flusso termico nella struttura della parete, le temperature superficiali e correnti d'aria nell'ambiente interno, la qualità dell'aria negli ambienti chiusi (temperatura, umidità dell'aria e CO2) e le sostanze organiche volatili del legno (VOC).

Particolarità del materiale

Il BBS ha una composizione monolitica: si tratta di un "pezzo di legno" con una percentuale di colla pari allo 0,6%, che non presenta quindi rischi per l'ambiente. L‘elemento massiccio prefabbricato è in grado di sostenere elevati carichi, si costruisce in modo veloce senza tempi di maturazione necessari e svolge un’ottima azione fono-isolante nonché termocoibente. Contribuisce a regolare l'umidità dell'aria, creando così un clima interno confortevole ed equilibrato, in estate come in inverno. A tal proposito, binderholz vede notevolissime potenzialità per il futuro in costruzioni che prevedono le cosiddette termopareti X-LAM BBS, una semplice costruzione massiccia in X-LAM BBS senza piano termocoibente aggiuntivo, con uno strato esterno in legno di larice per la protezione strutturale della facciata. In questa costruzione in legno massiccio si applica appieno la filosofia monomateriale. I materiali termici X-LAM BBS combinano i noti vantaggi tecnici delle costruzioni massicce con i vantaggi ecologici del legno, materia prima sostenibile.

A dimostrazione delle eccellenti proprietà del materiale e del tipo di costruzione, binderholz ha già realizzato tre edifici amministrativi con termopareti X-LAM BBS: l'edificio di Binderholz Deutschland GmbH a Kösching / Germania (276 mm di termoparete X-LAM BBS), l'edificio di Binderholz Unternberg GmbH a Unternberg / Austria (200 mm di termoparete X-LAM BBS) e l'edificio di Binderholz Nordic Oy a Lieksa / Finlandia (234 mm di termoparete X-LAM BBS). Qui sono state finora raccolte esperienze molto positive con il prodotto termico X-LAM BBS, soprattutto per quanto riguarda il consumo energetico per riscaldare e raffrescare, e per gli effetti del materiale da costruzione sul clima degli ambienti interni.

Concetto

Il palazzo di uffici di nuova costruzione nel sito di distribuzione di Hallein è certamente una costruzione in legno dalle molte particolarità. L'ampliamento a quattro piani è stato collegato all'esistente edificio di servizio mediante un elemento architettonico a due piani. L'estensione si è resa necessaria per potere alloggiare un team di persone sempre più numeroso.

Il vano scala è costituito da pareti di cinta in X-LAM BBS REI60 (protezione antincendio 60 minuti), rivestite con un pannello di cartongesso A2 con spessore 12,5 mm. La scala stessa è una semplice costruzione in legno massiccio composta da pannelli X-LAM BBS REI60, con larghezza libera effettiva di 1,20 m, anch'essa rivestita con un pannello di cartongesso A2 con spessore 12,5 mm. Oltre alle scale, è presente anche un ascensore da max. 8 persone, che porta dal piano terra al terzo piano. La cabina misura 110/140 cm, mentre il pozzo dell'ascensore ha una struttura composita: elemento parete BBS REI60, lana minerale, elemento parete X-LAM BBS REI60 e rivestimento in vetroresina interno (A2). La piastra di fondazione è stata fabbricata con cemento armato. Tutte le pareti esterne e le pareti interne portanti sono composte da X-LAM BBS REI60 in base al calcolo statico. Le pareti non portanti sono costituite da X-LAM BBS e composte da pannelli di gesso predisposti su un lato.

Poiché il legno massiccio ha un impiego molto versatile, anche per il tetto dell'edificio ad uso uffici è stato utilizzato X-LAM BBS REI60, in base al calcolo statico, e un isolamento della pendenza, in base alla fisica dell'edilizia. In tutto l'edificio sono state installate finestre in legno-alluminio con triplice vetratura isolante. Non solo l'uscita principale e di sicurezza è priva di barriere architettoniche, ma anche tutto l'edificio. È inoltre stato adattato un parcheggio per biciclette coperto, un angolo coperto per i momenti di pausa e un altro centro coperto di raccolta rifiuti.

L'alimentazione termica avviene attraverso l'impianto di calore prodotto localmente con uno scambiatore di calore, ricavato nella vecchia struttura. Il riscaldamento funziona mediante sistemi di riscaldamento a superficie a bassa temperatura, applicati ai soffitti degli uffici. I locali polifunzionali più all'interno dell'edificio (impianti sanitari, cucinotti, sale tecniche, ecc.) non sono riscaldati. Il raffrescamento dell'edificio avviene tramite un sistema ad acqua sotterranea. Il calore viene sottratto attraverso il sistema a pannelli radianti a soffitto (raffrescamento dolce) e trasferito all'acqua sotterranea tramite uno scambiatore aria/acqua, garantendo così un raffreddamento "free cooling" al 100%. La richiesta aria fresca è immessa precondizionata (cioè raffrescata/riscaldata) tramite un impianto di condizionamento aria; la fornitura avviene poi tramite l'impianto a biomassa, ovvero tramite acqua sotterranea. Per potere riciclare l'energia ricavata dall'aria viziata dell'edificio, l'impianto di condizionamento aria è completo di un impianto di recupero termico. Con la produzione aggiuntiva di un umidificatore a iniezione di vapore, l'impianto di condizionamento aria diventa così un impianto completo: la generazione del vapore è di tipo elettrico, ovvero l'energia elettrica di un sistema fotovoltaico sul tetto dell'edificio è generata da energia solare. Questo impianto fotovoltaico (da 30 kWp) rifornisce anche tutti gli altri utenti nel palazzo di uffici e fornisce la corrente in eccesso alla rete presente nel complesso industriale.

Molto più di un edificio ad uso uffici

Con la realizzazione del nuovo edificio amministrativo di Binderholz Bausysteme GmbH allo stabilimento di Hallein, binderholz intende esaminare nel dettaglio le modalità e il funzionamento di questo nuovo e ottimizzato tipo di termocostruzione X-LAM BBS. In primo piano sono soprattutto le proprietà fisico-costruttive e il comportamento della costruzione in condizioni reali. Le ricerche sono condotte nell'ambito di un progetto di ricerca a supporto scientifico, in collaborazione con l'Università tecnica di Monaco, Cattedra "Lehrstuhl für Holzbau und Baukonstruktion", sotto la Direzione del Prof. Dott. Ing. Stefan Winter.

Parallelamente, in collaborazione con l'IQUH (Institut für Qualitätsmanagement und Umfeldhygiene, D-Weikersheim) e il centro sanitario di Karl-Heinz Weinisch (D-Weikersheim), binderholz desidera esaminare in dettaglio gli aspetti che riguardano l'igiene dell'aria nell'ambiente di questa opera edilizia, oltre agli effetti positivi sulle persone che vi lavorano. Per questo, l'edificio a quattro piani di recente realizzazione è l'ideale per condurre le prove di durata con il coinvolgimento dei collaboratori e l'analisi del loro comportamento.

Foto: ©binderholz

Assistenza