MENU

Hotel 2050, Rutesheim a Stuttgart | Germania

Progetto Hotel a quattro piani in
tecnologia ibrida
Località Rutesheim, Germania
Anno di realizzazione 2015

Committente
Bettina e Joachim G. Wünning
Architettura
Brünninghoff GmbH & Co. KG
Realizzazione
Brünninghoff GmbH & Co. KG

Su una superficie di base lorda pari a 2412 m², il nuovo business hotel "2050" di Rutesheim offre lo spazio per 40 comode stanze da 20-23 m² ciascuna. I tempi di costruzione hanno avuto una durata di 12 mesi per tutto l'hotel, con soli nove mesi riservati ai tempi di assemblaggio per la costruzione grezza evoluta.
La particolarità del progetto consiste nella sostenibile tecnologia ibrida, con cui i materiali da costruzione in legno e calcestruzzo si combinano insieme e sono interconnessi in modo intelligente. Tranne il vano scale centrale costruito con elementi prefabbricati di calcestruzzo, l'edificio è composto principalmente da legno. Tutte le pareti esterne sono fabbricate con binderholz X-LAM BBS.



Per quanto riguarda i solai, è stata utilizzata la soletta composta BBS 125, con spessore di 14-16 cm, eseguita per lo più in qualità visiva. Grazie all'intelligente tecnologia ibrida combinata, che si lega all'elevato grado di prefabbricazione dei materiali impiegati, lo svolgimento rapido ed economico dell'incarico di costruzione è stato ottenuto con un notevole risparmio dei costi.

 

Struttura ecologica delle pareti

La parete massiccia BBS con spessore 10-16 cm forma, insieme alla struttura intelaiata in legno, il muro esterno dell'edificio. Uno spessore di 14 cm garantisce il necessario isolamento termico nel compartimento. La facciata è eseguita come isolamento a cappotto, mentre come isolamento della facciata sono stati utilizzati pannelli isolanti di fibre di legno nello spessore 6 cm. La struttura delle pareti esterne sottolinea così il carattere ecologico dell'edificio. L'involucro coprente forma uno strato di intonaco, eseguito su richiesta dei committenti nei colori rosso e bianco.
Grazie a questo tipo di utilizzo, l'insonorizzazione ha assunto particolare importanza: soprattutto tra le camere è stato necessario fare in modo che non vi fosse alcuna propagazione acustica, così da evitare che gli ospiti dell'hotel fossero esposti a fastidiosi rumori in grado di comprometterne il comfort. Per potere soddisfare le prescrizioni regolate a tal proposito dalla norma DIN 4109, è stato indispensabile fasciare le pareti esterne con cartongesso. Anche le pareti interne di X-LAM sono state ampliate con una facciata a intercapedine d'aria a sbalzo. Le eventuali problematiche in fatto di acustica nell'area del solaio sono state prevenute con un riporto isolante resistente al carico. Le forti esigenze in materia di protezione antincendio hanno potuto essere pienamente soddisfatte dall'inizio dei primi lavori di progettazione del responsabile antincendio.
Nel corso della progettazione è stato possibile definire due sezioni rispondenti alle norme antincendio, separate l'una dall'altra dal vano scala in qualità F90. Il resto delle pareti in BBS nel vano scala è rivestito con pannelli su entrambi i lati composti da lastre di protezione antincendio, in modo da impedire il passaggio del fuoco in questo punto.

Gli alti requisiti di protezione antincendio e insonorizzazione possono essere soddisfatti in modo più flessibile grazie a soluzioni ibride intelligenti, in cui viene impiegato il legno come materiale da costruzione primario. Solitamente, infatti, queste massicce costruzioni non presentano cavità in cui possa rapidamente espandersi il fuoco; pertanto, con il legno è possibile realizzare costruzioni più sicure e sostenibili.

Filmato accelerato

Foto: © Brüninghoff GmbH & Co. KG

Hotel Sand, Castelbello-Ciardes, Italia | Ristorante alpino Schmiedhof Alm, Zell am See, Austria | Hotel 2050, Rutesheim a Stuttgart, Germania | Suite tra gli alberi del V-Hotel, Bonn, Germania | Hotel Watles, Malles Venosta, Italia | Hotel Rössl, Rablà, Italia | Lavori di ristrutturazione di "Das Posthotel", Zell am Ziller, Austria | ZillerSeasons, Zillertal, Austria | Capella Granata, Penkenjoch nella valle dello Zillertal, Austria | Hotel Glöcknerin, Obertauern, Austria | Rifugio Olperer, Zillertal, Austria | Vilaggio Alpino, Annaberg, Austria